Foggia, Operazione “Vino in Veritas”: controlli del Corpo forestale sulla filiera vitivinicola

Foggia, Operazione “Vino in Veritas”: controlli del Corpo forestale sulla filiera vitivinicola

FOGGIA – Gli uomini del Comando provinciale del Corpo Forestale dello Stato, diretti dal Nucleo Agroalimentare Forestale Roma, hanno effettuato una serie di accertamenti negli stabilimenti vitivinicoli pugliesi allo scopo di verificare la corretta rintracciabilità del vino in tutte le fasi della lavorazione e commercializzazione  nonché riscontrare la corrispondenza tra il  prodotto presente negli stabilimenti e il prodotto registrato.
L’operazione, denominata “Vino in veritas”, è stata condotta con un duplice obbiettivo: garantire la genuinità dei prodotti vitivinicoli particolarmente apprezzati sul mercato nazionale e tutelato dalla Denominazioni di qualità (Doc-Igp) e salvaguardare nel contempo gli interessi e la salute dei consumatori.
I controlli svolti nel mese di dicembre hanno interessato 8 stabilimenti vitivinicoli. Sono stati sequestrati 8 serbatoi di prodotto alimentare a base di succo d’uva per un totale di 8000 litri in quanto privi di cartello identificativo e delle indicazioni atte a garantire la rintracciabilità del prodotto. Inoltre sono stati declassati 37.640 litri da “Vino IGT Salento Rosso” a Vino Rosso convenzionale per la perdita dei requisiti chimico fisici e organolettici.
Infine sono state accertate 2 violazioni amministrative riguardanti la corretta identificazione delle partite sui serbatoi e la mancata annotazione, nei tempi previsti, di operazioni di cantina per una totale di 3mila euro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display