Foggia, Pd: la Di Foggia se ne va

La portavoce della Conferenza delle Donne di Capitanata: “La Conferenza è il punto, non la portavoce”

 

FOGGIA – Maria di Foggia non è più la portavoce della Conferenza delle Donne di Capitanata. Ragioni di ordine politico e personale sono alla base della decisione. “La Conferenza è il punto, non la portavoce”. La Conferenza, organismo previsto dallo Statuto del Pd, strutturato dal livello nazionale a quello cittadino, si è costituita a Foggia il 30 gennaio 2011. “Dal 2010, con Grazia Lodato ed altre amiche democratiche, ho impegnato tutte le mie energie per la fondazione, la costruzione e la promozione della Conferenza. Pur tuttavia – continua Di Foggia – non mi sono mai innamorata del ruolo, bensì dell’idea. E l’idea della Conferenza si svilupperà grazie al gruppo di lavoro che si è formato e che ho cercato di scuotere ulteriormente con queste mie dimissioni. “Lo spirito con cui abbiamo agito – precisa – è stato sempre di grande apertura ed entusiasmo. Il metodo, lo rivendico con forza, è stato sempre basato sulla condivisione: nulla è stato mai deciso a tavolino”. 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+