Foggia, Pepe ritira le dimissioni

L’annuncio in consiglio provinciale: “Vengono così smentite tutte le illazioni”

antonuiopepe

 

FOGGIA – Il presidente della Provincia, Antonio Pepe, fa marcia indietro e ritira le dimissioni formalizzate la scorsa settimana. La comunicazione è stata annunciata in apertura della seduta odierna del vonsiglio provinciale. «In ragione delle numerose e trasversali sollecitazioni che mi sono state rivolte in questi giorni e del profondo rispetto che nutro nei confronti dell’assemblea consiliare e delle forze politiche di maggioranza e di minoranza, ho inteso ritirare le mie dimissioni, che avrebbero comunque prodotto efficacia il prossimo 4 maggio, dunque oltre la scadenza del mandato amministrativo – ha dichiarato il presidente della Provincia – Ho assunto questa decisione anche per smentire le ricostruzioni, i retroscena e le illazioni che sono circolate circa le mie dimissioni, che comunque non avrebbero privato la Provincia di una guida, consentendomi di restare nella pienezza delle mie funzioni sino all’ultimo giorno. Ringrazio ciascun consigliere provinciale per le parole di stima espresse nei miei confronti, a conferma dello spirito di collaborazione e di fiducia reciproca instaurato in questi cinque anni di proficua e virtuosa collaborazione nell’interesse del territorio di Capitanata».
Il presidente della Provincia ha poi ribadito la sua volontà di non assumere le funzioni commissariali alla scadenza del mandato. «Come avevo già annunciato nella precedente seduta consiliare – ha spiegato Antonio Pepe – non rivestirò il ruolo di Commissario dopo il 2 maggio per motivi di natura strettamente personale. Spetterà dunque al Ministero dell’interno scegliere la figura alla quale affidare la reggenza dell’Amministrazione provinciale sino al rinnovo dei suoi organismi istituzionali dopo la trasformazione in Ente di secondo livello».

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+