Foggia, pomodoro: il distretto del Centro-Sud per rilanciare il settore

L’on.Mongiello (Pd): “Importante per superare la crisi e affrontare l’aggressività commerciale della Cina”

 

pmorodo

FOGGIA – Per superare la crisi e affrontare l’aggressività commerciale della Cina: ecco gli ingredienti indicati dall’on. Colomba Mongiello, componente della Commissione agricoltura della Camera, con la costituzione del polo distrettuale del pomodoro del Centro-Sud. “Obiettivo strategico da perseguire e raggiungere nel più breve tempo possibile per innovare l’attuale sistema di relazioni tra produttori e industriali, come per tutelare e valorizzare la qualità del nostro oro rosso’”. Nelle scorse ore è stato sottoscritto l’accordo sul prezzo del pomodoro da industria per la campagna che si sta avviando. “La soddisfazione espressa pubblicamente da entrambe le parti è un buon viatico a dare corso, finalmente, alla ristrutturazione dell’intero comparto produttivo meridionale – continua Mongiello – e la distrettualizzazione è una proposta avanzata a livello territoriale dal Pd 3 anni fa, quando la crisi economica e l’aggressività commerciale della Cina hanno iniziato a mettere a nudo i limiti dell’attuale meccanismo di organizzazione della filiera. La collaborazione operativa tra produttori e trasformatori è indispensabile alla programmazione colturale rispetto alle quantità e alla qualità delle produzioni, dunque alla riduzione del rischio di sovrapproduzioni e speculazioni sul prezzo. Inoltre, il Polo distrettuale rafforzerebbe l’intera filiera nelle relazioni con i mercati internazionali e il sistema bancario. Foggia e la Capitanata possono legittimamente candidarsi alla leadership del Distretto purché gli attori economici ed istituzionali decidano di imprimere una svolta operativa ad anni di confronti e dibattiti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+