Foggia, presa la “Banda del furgone bianco” responsabile di numerosi furti: cinque arresti

Foggia, presa la “Banda del furgone bianco” responsabile di numerosi furti: cinque arresti

FOGGIA – La Squadra Mobile ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 6 persone, una sesta è ricertata. Finiscono in carcere Gianluca Bruno, classe 1986, e Leonardo Ciavarella, classe 1995. Ai domiciliari vanno Vincenzo Bruno, classe 1984, e Giuseppe Longo, classe 1991, mentre a Paolina Ruotolo, classe 1955, è stata applicata la misura dell’obbligo di firma alla polizia giudiziaria.
La vicenda nasce dal danneggiamento del Queen’s Pub nel pomeriggio del 9 maggio 2015, quando un ignoto ha appiccato un incendio a delle suppellettili al di fuori del Pub con l’utilizzo di liquido infiammabile.
Nel corso dell’attività di indagine, grazie alle intercettazioni, sono emersi utili elementi che hanno permesso di accertare numerosi reati contro il patrimonio perpetrati con naturalezza e disinvoltura.
Le indagini, durate un paio di mesi, hanno consentito di individuare le responsabilità in capo ai soggetti arrestati, poiché si sono resi responsabili di numerosi furti presso esercizi commerciali, depositi commerciali, gioiellerie ed abitazioni, nonché del reato di ricettazione di vari veicoli utilizzati per gli stessi furti.
In particolare, si è accertata la loro responsabilità in un furto, un tentato furto ed una tentata rapina alla tabaccheria “Pin Bar”, in un altro tentato furto presso l’esercizio commerciale “Calliope”, in un furto e tentato furto presso la gioielleria “Diomede”, in un furto presso il negozio “Cioccia per i bambini”, e ancora, un tentato furto in una abitazione a Foggia e un altro in una abitazione a Carapelle.
Dall’ascolto delle intercettazioni è emerso che il gruppo aveva un solo obiettivo ovvero cercare durante le notti “chi dobbiamo far piangere ahooo!…”, frase emblematica del loro modo di agire, non mancando di appellarsi come quelli de “…la Banda del furgone bianco…”.
Tutti i destinatari delle misure cautelari hanno precedenti specifici, tranne la Ruotolo che risulta essere la madre dei fratelli Antonello ed Emiliano Francavilla, esponenti di primissimo piano della Società Foggiana.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display