Foggia, presentati i campionati europei cadetti e junior di scherma

Foggia, presentati i campionati europei cadetti e junior di scherma

FOGGIA – Questa mattina, nella sala “Fedora” del Teatro “Umberto Giordano” di Foggia, sono state presentate le iniziative che permetteranno alla città di ospitare, nel marzo 2019, i Campionati Europei Cadetti e Junior di Scherma.
Per illustrare lo straordinario appuntamento, assieme al sindaco di Foggia Franco Landella e ad altri rappresentanti istituzionali del mondo dello Sport, dell’Amministrazione e dell’Economia, è arrivato da Roma il presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso.
Tutti si sono detti fiduciosi della capacità del territorio di organizzare al meglio l’evento agonistico e di ospitare il numero imponente di addetti ai lavori che si tratterranno a Foggia negli intensi 10 giorni di gare.
Queste le parole del sindaco di Foggia, Franco Landella: «Esprimo i più profondi ringraziamenti al Presidente Scarso per il successo che celebriamo oggi. Ricordo che parlammo di una competizione importante da organizzare a Foggia più di un anno fa, quando eravamo insieme ad assistere ad una competizione schermistica nazionale. Poi abbiamo sottoscritto il protocollo di intesa tra il Comune di Foggia e la Federazione Italiana Scherma per far rientrare Foggia tra le “Città Partner” della Fis. Un progetto che, tra i risultati virtuosi, ha prodotto anche la concessione del Campionato Europeo Cadetti e Juniores 2019. Un’occasione per confermare l’immagine di Foggia come città capace, città accogliente, città che può vantare monumenti di storia e d’arte e che non deve andare alla ribalta nazionale solo per episodi di cronaca».

Così si esprime il presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso: «Con questi campionati, Foggia entra a far parte di un circuito di eventi che da quest’anno al 2019 porteranno l’Italia ad ospitare manifestazioni di valore assoluto. Il Sud dell’Italia ospiterà  molte di queste manifestazioni, quindi non sarà escluso da questo circuito. Anzi: siamo convinti che ci sono capacità, Entusiasmo e senso d’identità che in questa parte d’Italia portano ad ottimi risultati, in termini organizzativi ma anche tecnico-agonistici. Il coinvolgimento del territorio, in questi eventi, è di fondamentale importanza. Dobbiamo prendere subito coscienza che ci siamo imbarcati in una impresa ardua ma che saprà regalare a Foggia grande visibilità. L’Europa ci osserva: non quella di Bruxelles, ma quella sportiva che è ancora più dinamica e ci chiederà risultati concreti, rapidi e di qualità. Per prima cosa, occorre un Comitato Organizzatore che sia fortemente operativo e abbia una segreteria efficiente. Un Comitato che non deve essere un “carrozzone”, ma la sintesi della società foggiana, dal punto di vista sportivo, amministrativo, economico e culturale. Non voglio individuare chi ne fa parte: lascio all’impegno delle istituzioni individuare le figure, i personaggi che possano dare contributi importanti a questa operazione».

In chiusura di conferenza, è giunta da parte del sindaco di Foggia Landella la proposta di mettere a capo del Comitato organizzatore proprio Renato Martino: una proposta immediatamente sposata dal presidente della Fis Scarso. Nei prossimi giorni, si provvederà, di concerto con le altre istituzioni che si sono impegnate nell’organizzazione, per individuare quali saranno i componenti dell’importante organismo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+