Foggia, presi i “Bonnie e Clyde del taccheggio”

Sono due giovani, ripulivano gli scaffali di market e profumerie

 cappucci

 valente

 

FOGGIARipulivano gli scaffali di market e profumerie, tanto da essere ribattezzati dalla squadra mobile di Foggia i “Bonnie e Clyde del taccheggio”. Son Fabio Vittorio Valente di 36 anni e Ilaria Cappucci di 21 anni, arrestati con l’accusa di furto aggravato e continuato. I due erano diventati l’incubo di commercianti e proprietari dei market di Foggia che, esasperati dai continui furti subiti, avevano postato su you tube le immagini dei taccheggiatori seriali riprese della telecamere di videosorveglianza, con l’intento di mettere in guardia altri commercianti e nella speranza che qualcuno li riconoscesse. Le manette sono scattate subito dopo aver messo a segno l’ennesimo furto in un esercizio commerciale, mentre uscivano dall’esercizio commerciale “Daunia Carta srl” in via Menichella, dove si erano appena resi responsabili del furto di numerosi articoli dagli scaffali tra cui detersivi e cosmetici, per un valore di 200 euro. La successiva perquisizione al veicolo utilizzato dai due, una “Volkswagen Polo”, ha consentito di recuperare altra merce di illecita provenienza per un valore totale di 400 euro.
Gli agenti hanno accertato che parte della merce era stata rubata pochi minuti prima dal supermercato “Sigma” in via Martiri di Via Fani. Nel veicolo sono stati rinvenuti anche numerosi capi di abbigliamento ancora provvisti delle etichette e svariate confezioni di profumo, per un valore complessivo di oltre 2mila euro. L’auto e una piccola pinza, utilizzata per tranciare i segnalatori antitaccheggio sono stati sequestrati. Processati per direttissima lui ha ottenuto gli arresti domiciliari; lei, invece, l’obbligo di firma. 
Sono in corso ulteriori indagini per risalire ai proprietari dei prodotti di profumeria e di abbigliamento. Nel corso delle indagini, inoltre, la polizia ha denunciato una 24enne, nota alle forze dell’ordine, che avrebbe partecipato, con i due arrestati, ad altri furti. La banda agiva a Foggia e in altri centri della provincia, in particolare San Severo, Lucera e Orta Nova.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+