Foggia, Provincia: persi 1.3 milioni di euro

Relazione del Ministero delle finanze su presunta malamministrazione 

FOGGIA – Un milione e 300mila euro: è la somma che sarebbe stata persa dall’Amministrazione provinciale di Foggia, guidata da Antonio Pepe. E’ quanto emerge da una relazione del Ministero delle finanze. Nel documento si punta l’indice anche su consulenze e incentivi al personale. Ancora. I bilanci di 5 anni di governo a Palazzo Dogana sarebbero falsati. E’ il giudizio, pesante, che emerge dalle 200 pagine che i tecnici del ministero delle Finanze hanno inviato al commissario straordinario, Fabio Costantini. Che però getta acqua sul fuoco. “Allo stato presso l’Ente è in atto la preparazione delle controdeduzioni e dei chiarimenti necessari riguardo alla relazione. Pertanto, qualsiasi giudizio di natura tecnica sarà possibile soltanto dopo aver vagliato gli atti amministrativi ed i documenti contabili oggetto dell’ispezione stessa”. Inutili allarmismi?  La relazione, durissima, segue l´ispezione della Ragioneria di Stato di circa tre mesi fa, quando, a pochi mesi dalla soppressione dell´ente, i funzionari del governo si recarono negli uffici di Palazzo Dogana per acquisire fascicoli e faldoni, sulla scia di quanto accaduto anche in Camera di commercio ed al Comune di Foggia. 200 pagine che diventano una brutta tegola per l’ex presidente azzurro, Antonio Pepe, ed i dirigenti che hanno redatto e firmato i bilanci, chiamati ora a produrre tutti i chiarimenti necessari e le dovute controdeduzioni.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+