Foggia, raddoppio linea ferroviaria per Caserta fermo al palo

Sindacati preoccupati, chiesto un tavolo tecnico in prefettura

FOGGIA – Un incontro urgente sulla vertenza che riguarda i lavori di realizzazione del raddoppio della linea ferroviaria Caserta-Foggia, tratta Bovino-Cervaro. E’ quanto chiedono le segreterie territoriali di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, che hanno inviato una lettera al prefetto di Foggia, Luisa Latella. Le Lrganizzazioni sindacali sono “fortemente preoccupate” per il blocco dei lavori ed i gravi rischi sulla tenuta occupazionale, causati dalla situazione di crisi in cui versa l’impresa appaltatrice Rabbiosi spa, per la quale operano 37 lavoratori, di cui 24 sul territorio di Foggia.  I sindacati chiedono alla prefettura la convocazione di un tavolo di confronto, alla presenza dell’impresa, della committente Italferr Spa e del Commissario Straordinario, “a seguito dell’aggravamento della crisi finanziaria che ha investito la Rabbiosi Spa, detenuta al 100% da Impresa Spa, attualmente in amministrazione straordinaria, che sta comportando una consistente riduzione dell’attività lavorativa nel cantiere con un blocco pressoché totale sia dei lavoratori che dei subappaltatori”. 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+