Foggia, raddoppio linea ferroviaria per Caserta fermo al palo

Sindacati preoccupati, chiesto un tavolo tecnico in prefettura

FOGGIA – Un incontro urgente sulla vertenza che riguarda i lavori di realizzazione del raddoppio della linea ferroviaria Caserta-Foggia, tratta Bovino-Cervaro. E’ quanto chiedono le segreterie territoriali di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, che hanno inviato una lettera al prefetto di Foggia, Luisa Latella. Le Lrganizzazioni sindacali sono “fortemente preoccupate” per il blocco dei lavori ed i gravi rischi sulla tenuta occupazionale, causati dalla situazione di crisi in cui versa l’impresa appaltatrice Rabbiosi spa, per la quale operano 37 lavoratori, di cui 24 sul territorio di Foggia.  I sindacati chiedono alla prefettura la convocazione di un tavolo di confronto, alla presenza dell’impresa, della committente Italferr Spa e del Commissario Straordinario, “a seguito dell’aggravamento della crisi finanziaria che ha investito la Rabbiosi Spa, detenuta al 100% da Impresa Spa, attualmente in amministrazione straordinaria, che sta comportando una consistente riduzione dell’attività lavorativa nel cantiere con un blocco pressoché totale sia dei lavoratori che dei subappaltatori”.