Foggia, rompono vetrata di una banca e aggrediscono Cc: bloccati

Sono due fratelli, probabilmente in preda ai fumi dell’alcool

 distasi

 

distasm

 

FOGGIA – Sono accusati di danneggiamento aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, i fratelli Massimo e Raffaele Di Stasi, rispettivamente di 40 e 44 anni, il secondo detenuto presso il carcere di Foggia in permesso premio. I due, entrambi foggiani, probabilmente in preda ai fumi dell’alcool, sono stati sorpresi in viale Di Vittorio mentre scagliavano pietre contro la vetrata di una banca infrangendola. Fermati dai carabinieri i due fratelli, per sottrarsi al controllo, li hanno aggrediti, ma i militari sono riusciti ugualmente a bloccarli e arrestarli.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+