Foggia, salta la serrata dei benzinai

La Commissione di garanzia sul diritto di sciopero dice “no”

 benzina

 

 

FOGGIA – Non si farà più lo sciopero di sette giorni dei distributori in programma dal 6 al 12 dicembre. Lo ha appena deciso la Commissione di garanzia sul diritto di sciopero che ha dichiarato illegittima la richiesta partita da Foggia in quanto mancavano i quindici giorni di tempo previsti per legge tra la richiesta e l’attuazione e anche perché si è ormai in prossimità delle feste natalizie. “No” che avvalora la tesi della Confesercenti di Capitanata che ha individuato strade alternative per risolvere la vertenza in cui sono contrapposti benzinai e compagnie petrolifere. Intervento romano che apre nuovi scenari sulla vicenda in stessa dell’assemblea della Faib Confesercenti in programma il 10 dicembre, alle ore 10, presso la sede Confesercenti Foggia di via Manfredonia.

Intanto spunta un nuovo quesito nel braccio di ferro scaturito dopo l’apertura del nuovo impianto di distribuzione all’interno dell’area Coop di Foggia. L’ufficio legale di Confesercenti ritiene che non ci siano i requisiti di legittimità per l’apertura dell’impianto che, con la sua politica di prezzi ridotti, ha provocato ripercussioni sulla vita e il futuro di tante microimprese della città e dei centri limitrofi impossibilitati ad applicare le stesse tariffe. Confesercenti sta accertando se le dimensioni della strada di acceso all’impianto siano in linea con la normativa in materia e quindi con l’utilizzo di 12 pompe di distribuzione. Inoltre è da capire se l’impianto di carburanti ha sottratto aree e parcheggi di pertinenza della Coop. In questo caso è da verificare se l’area residua soddisfa le esigenze previste dalla normativa in materia di licenze commerciali per “Gdo”.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+