Foggia, sequestrata da connazionali: salvata dalla polizia stradale

Brutta avventura per una rumena, destinata alla prostituzione nel nord Italia

 poliziastradale

FOGGIA – Era stata sequestrata da due connazionali a Palo del Colle (Bari) e destinata a Bergamo dove si sarebbe dovuta prostituire. E’ quanto scoperto da una pattuglia della polizia stradale in servizio nei pressi dell’area di rifornimento “Gargano Est” lungo l’A14. La ragazza è una rumena di 25 anni, che alla vista dei poliziotti si è avvicinata chiedendo aiuto e raccontando la sua storia.  Durante una sosta nell’area di servizio, la giovane è riuscita fuggire dai due sequestratori, di cui uno minorenne, che la polizia è riuscita a bloccare pochi minuti dopo, sempre all’interno dell’area di servizio. Dopo le formalità di rito, gli agenti hanno arrestato Razvan Maria Cocarita, di appena 18 anni, mentre l’altro sequestratore, il minorenne, è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Cocarita ha dichiarato che il rapimento gli era stato commissionato dal padre del minorenne, in cambio di 150 euro.