Foggia, spazio ai writers

E’ la proposta lanciata dall’Associazione “Capitanata Mia”

writer

FOGGIA – “Diamo spazi ai writers”. E’ la proposta lanciata dal presidente dell’Associazione “Capitanata Mia”, Antonio Bianco, sulla situazione delle numerose e interminabili scritte che appaiono sulla maggior parte dei muri della città di Foggia. “Le numerose scritte presenti su muri, saracinesche, palazzi imbruttiscono la città e la rendono sporca. Non mi sembra assolutamente giusto che i commercianti devono pagare di tasca propria ogni volta, la pulizia delle scritte o disegni dai propri muri. Inaccettabili tutte le scritte che si concentrano nella maggior parte del centro storico, addirittura su antichi palazzi storici o su cartelli di segnalazione stradale, centro della città dove giungono nu-merosi visitatori”. “Due potrebbero essere le zone dove il Comune può consentire agli artisti di divertirsi e cioè il muro perimetrale della villa comunale presente su via Galliani e l’intero muro che circonda l’ospedale D’Avanzo e cioè i muri presenti su viale Ofanto, corso Roma, piazza Libanese e viale degli Aviatori”.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+