Foggia, un flop la fiera

“Foggia Propositiva” evidenzia lavori bloccati e scarsa partecipazione di 
espositori

ottobredauno

 

 

FOGGIA – “La fiera a foggia rischia di morire, necessario un progetto serie e propositivo”. E’ l’affondo di “Foggia Propositiva” sull’edizione 2013 della Campionaria d’Ottobre.  “Foggia Propositiva”, gruppo nato circa 3 anni fa su Facebook, evidenzia “lavori bloccati, scarsa partecipazione di espositori, nessuna iniziativa di valorizzazione e ripresa degli spazi con innovazione e tecnologia. Una fiera che sta perdendo sempre di più quel fascino che la caratterizzava, diventando un mercatino anche meno pregiato e conveniente della fiera settimanale del venerdì”. “Foggia Propositiva” vuole accendere i riflettori sul quartiere fieristico per evitare che “la desertificazione avanzi e che gli appetiti prendano il sopravvento ai buoni propositivi, portando l’area da zona fieristica a spazio edificabile per insediamenti commerciali e produttivi. Ma ciò che preoccupa ancora di più è la fiera internazionale dell’agricoltura, un tempo la vetrina più importante del Paese per il settore produttivo ed agro-alimentare ed oggi abbandonata ad un destino senza un disegno preciso”.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+