Foggia, uno spettacolo per ricordare i bombardamenti del 1943

Foggia, uno spettacolo per ricordare i bombardamenti del 1943

L’evento commemorativo si terrà sabato 26 settembre nell’auditorium Santa Chiara

 FOGGIA – Il 27 settembre del 1943, Foggia viene sottratta ai tedeschi grazie all’arrivo in città dell’ottava armata inglese dopo un’estate di bombardamenti e di morte con le bombe sganciate dagli aerei alleati. Per ricordare questo avvenimento, sabato 26 settembre, alle ore 20, nell’auditorium Santa Chiara, andrà in scena lo spettacolo intitolato “Coriandoli e altre storie del ‘43”.

Lo spettacolo, introdotto dal giornalista Loris Castriota Skanderbegh, si apre con “Air-raid shelter”, opera teatrale ambientata in un rifugio antiaereo l’ultimo giorno dei bombardamenti sulla città, il 18 settembre del ’43. A seguire il commovente monologo “Coriandoli” (così i bambini foggiani pare chiamassero le bombe sganciate dagli aerei inglesi e americani), scritto e interpretato da Luigi Schiavone, con la regia di Tonio Sereno. Protagonista, un anziano che racconta gli anni della guerra, le paure, la distruzione, la fame, lo sciacallaggio, lo sfollamento, i sogni e la voglia di tornare a vivere di una popolazione, quella foggiana, che si trovò, quasi inconsapevolmente, ad affrontare l’estate più tragica della propria storia.

In conclusione di serata si esibirà il gruppo cabarettistico “Le bizzoche” di ScenAperta che presenterà uno sketch ambientato negli anni dell’occupazione alleata.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+