Foggia, “Vertenza Black Security”: guardie giurate senza stipendi da giugno

I sindacati Filcams, Fisascat e Uiltucs pronti a proclamare lo sciopero

 security

FOGGIA – “Minacciano lo sciopero le segreterie provinciali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil al “capezzale” delle guardie particolari giurate dell’istituto di vigilanza “Black Security” di Foggia a causa della mancata corresponsione degli stipendi dal mese di giugno. “Nonostante il senso di responsabilità dei lavoratori e del sindacato – affermano i segretari generali Gianni Palma, Leonardo Piacquaddio e Elio Dota -, manifestato nei diversi incontri con il titolare della Black Security, ancora non giungono segnali concreti affinché la situazione possa rientrare nel più breve tempo possibile e nella maniera più indolore, limitando le sofferenze di lavoratori e famiglie. Nell’ultimo incontro tenuto nella sede della Fisascat di Foggia, dopo aver lamentato la mancata riscossione di ingenti crediti da aziende ed Enti committenti, la Black Security aveva garantito il ritorno alla normalità dei flussi stipendiali, già a partire dall’inizio di agosto”. Il mancato adempimento di tale impegno ha quindi spinto i lavoratori ad iniziative di protesta personali al fine di sensibilizzare, ulteriormente a quanto già fatto dalle organizzazioni sindacali, tutte le istituzioni competenti. In questa direzione, Filcams, Fisascat e Uiltucs, con nota congiunta del 26 agosto 2013, hanno dichiarato lo stato di agitazione, chiedendo contestualmente alla prefettura la  convocazione di un incontro sulla vertenza.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+