Foggia, vertenza Don Uva: inizia l’amministrazione straordinaria

Il sindaco Mongelli: “Pronti a collaborare con il commissario Cozzoli”

 

 

FOGGIA – Prevista dalla cosiddetta “legge Marzano”, la Casa Divina Provvidenza è stata ammessa alla procedura di amministrazione straordinaria. Commissario è stato nominato Bartolo Cozzoli, di Bisceglie, consigliere giuridico della Presidenza del Consiglio dei ministri. “Il Governo – commenta il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli (nella foto) – ha adottato la soluzione operativa più razionale alla crisi finanziaria e gestionale della Casa Divina Provvidenza; ora tocca al commissario Bartolo Cozzoli articolare un piano di risanamento dell’Ente avendo a mente la tutela degli oltre 500 dipendenti e la qualità dei servizi offerti a circa mille degenti. Auspico che la sua attività riesca a scongiurare definitivamente il rischio della chiusura dei nosocomi di Foggia e Bisceglie ed il licenziamento di centinaia di lavoratori”. Mongelli si dice pronto collaborare per “offrire ogni contributo possibile alla tutela del diritto al lavoro e all’assistenza sanitaria”.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+