Foggia, vogliono affossare il Poligrafico

Lo sostiene il senatore Tarquinio, appello ai colleghi

FOGGIA – “Vogliono affossare l’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato di Foggia. Perciò chiedo ai miei colleghi parlamentari della Puglia, in particolar modo a quelli di Foggia, di darmi una mano per impedire lo scippo delle attività produttive presso lo stabilimento foggiano che ne significherebbe la chiusura e la conseguente perdita di quasi 400 posti di lavoro”. E’ l’appello, ma anche l’allarme, che viene dal senatore foggiano di Forza Italia, Lucio Tarquini,o in ragione di quanto sta accadendo alla Camera dei deputati con la discussione della Legge di stabilità. “Tra le varie misure previste nell’assalto alla diligenza nell’ambito della Legge di stabilità, attualmente in discussione alla Camera dei deputati – spiega Tarquinio -, spuntano due emendamenti, prima dichiarati inammissibili e poi riammessi, del Partito democratico che, di fatto, annullano le attività del Poligrafico a favore di imprese private”. Da qui l’allarme e l’appello del senatore foggiano. 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+