Foggia, l’emigrazione dei pugliesi una mostra fotografica

A cura del FotoCineClub Bfi anche un film-documentario e la presentazione di un portale web

 

ouvnqpug

FOGGIA – Terra di migranti che hanno lasciato le loro case in cerca di un futuro altrove, spesso all’estero, alla fine del mondo: questo è stata la Puglia nel secolo scorso. Alla gente di Puglia, che in ogni luogo ha voluto e saputo mantenere la propria origine identitaria, è dedicata l’iniziativa Ovunque Pugliesi in programma sabato 27 aprile, alle 18.30, presso la sede del FotoCineClub Foggia Bfi, in via Ester Loiodice, 1. La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione foggiana “Mamapulia”, che si occupa di promozione sociale e si propone di essere il punto d’incontro tra diverse culture ponendo in essere progetti che mirano a creare e diffondere una cultura ispirata alla tutela dei diritti della persona umana, incentivando i valori della solidarietà sociale, della pace, della cultura multietnica, dell’accoglienza e dell’aggregazione.
L’evento promosso da Mamapulia è stato organizzato in collaborazione con l’Ufficio pugliesi nel mondo della Regione Puglia e si articolerà in tre momenti: l’inaugurazione della mostra fotografica sull’emigrazione pugliese intitolata “I tre colori dell’emigrazione”, la presentazione di “Life of Apulian Migrants”, memoria filmata dei pugliesi oltre i confini, progetto no-profit curato dell’Associazione MamApulia Aps finalizzato al recupero dei filmini di famiglia degli emigrati pugliesi attraverso il portale
www.lifeofapulianmigrants.org; infine la programmazione del film-documentario sui pugliesi in Brasile con la regia di Paolo De Falco, documentario intitolato “Fabula do Fronteira”.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+