Il 14 novembre Giornata mondiale del diabete

Anche quest’anno, il 14 novembre si celebra la Giornata Mondiale del Diabete, la principale campagna mondiale per la prevenzione e la diffusione delle informazioni sul diabete, istituita nel 1991 dalla International Diabetes Federation (IDF) e dalla World Health Organization (OMS). In Italia l’organizzazione della Giornata è da diversi anni curata dall’Associazione Diabete Italia e consiste nell’allestimento di presidi diabetologici nelle principali piazze italiane.
La Cattedra e Struttura Complessa di Endocrinologia e Diabetologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali Riuniti” di Foggia, diretta dal Prof. Mauro Cignarelli, con la collaborazione della LADIC (Libera Associazione Diabetici di Capitanata), e della Croce Rossa Italiana intende, anche quest’anno, partecipare attivamente alla Giornata Mondiale del Diabete che ricorre il 14 e 15 novembre c.a.
L’incidenza del diabete mellito tipo 2 è in allarmante crescita. Questo dato è principalmente legato alle modificazioni dello stile di vita ed al concomitante incremento della affluenza alimentare che implica una anticipazione progressiva dell’età di esordio della malattia.
Il diabete mellito comporta un eccesso di morbilità e mortalità per malattie cardiovascolari (infarto, by pass, angioplastica coronarica ed arti inferiori) e renali (dialisi) ed è inoltre la causa principale di amputazioni non traumatiche e di invalidità visiva.
L’esordio della malattia è subdolo ed è solitamente preannunciato da una alterazione di vari parametri che possono essere facilmente intercettati e sottoposti ad un piano di correzione del rischio e quindi di efficace prevenzione della malattia.
Numerose persone, infatti, non sono a conoscenza della loro condizione diabetica e/o del rischio di sviluppare la malattia nel tempo.
Pertanto, la Struttura Complessa di Endocrinologia e Diabetologia degli “Ospedali Riuniti” si propone di effettuare uno screening che non sia rivolto ai soggetti che già sanno di essere affetti da Diabete Mellito, nei quali è diffusa l’automisurazione domiciliare della glicemia, e quindi non riceverebbero vantaggi da un controllo aggiuntivo, bensì indirizzato a:
1) slatentizzare la presenza di Diabete Mellito non noto o ancora allo stato preclinico in determinate categorie di soggetti, cosiddetti “a rischio”;
2) stimare il rischio individuale di sviluppo del diabete sulla base di parametri clinici e di laboratorio ed informarne il paziente;
3) valutare le abitudini alimentari e lo stile di vita;
4) educare i pazienti ad un adeguato stile di vita.
Lo screening consisterà nella determinazione della glicemia capillare mediante puntura del polpastrello e valutazione dei parametri antropometrici, quali peso corporeo e circonferenza vita e nella raccolta di informazioni finalizzate al calcolo del rischio di sviluppare il Diabete.
Lo screening è particolarmente consigliato a coloro che sono ad elevato rischio d’insorgenza del diabete mellito per una delle cause sopra citate (sedentarietà, ipertensione arteriosa, dislipidemia, familiarità, pregressa assunzione di terapia cortisonica, valori di glicemia a digiuno compresi tra 100 e 126).
Al fine di sensibilizzare la popolazione allo screening, si provvederà all’illuminazione con luci blu della Fontana del Sele di piazza Cavour. Tale illuminazione sarà eseguita in tutte le città del territorio nazionale ed internazionale che parteciperanno alla Giornata Mondiale del Diabete, per connotare il richiamo alla malattia diabetica.
Lo screening avrà luogo presso l’Ipercoop-Mongolfiera di Foggia nei seguenti orari:
Sabato 14/11/2015 dalle ore 15.00 alle ore 20.30
Domenica 15/11/2015 dalle ore 10.00 alle ore 13.00

INFO: Dr.ssa Olga Lamacchia – Dr. Vincenzo Nicastro – 0881.733851
diabete

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+