Lanciano, compra moto e auto con assegni falsi: arrestato sanseverese

L’indagato ha contattato le vittime su internet tramite annunci di settore

 

 

 

LANCIANO –  La truffa viaggia online. Un 28enne di San Severo, non nuovo a questi episodi, è stato arrestato dai carabinieri di Lanciano con l’accusa di aver comprato una Bmw 630 e una moto Yamaha 500, con assegni falsi, truffando due abruzzesi. Il corrispettivo sarebbe stato pagato con assegni falsi del valore di 19mila e 6mila euro. Il 28enne avrebbe agganciato le sue vittime contattandole su internet tramite annunci di settore. Gli incontri sarebbero avvenuto di venerdì pomeriggio perché così facendo, dopo aver proceduto al disbrigo burocratico presso un’agenzia specializzata, il venditore doveva attendere il lunedì mattina per incassare l’assegno e scoprire, purtroppo per lui, di essere incappato in una truffa. Nel giro di quattro giorni, il foggiano è riuscito a rivendere a terzi i due mezzi “acquistati” con l’inganno. La moto è risultata essere stata venduta a un altro pugliese,  la macchina in Germania. L’indagato dovrà rispondere di truffa, ricettazione, falsità materiale e in scrittura privata.


 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+