Lello Saracino racconta Nicola Stame, il tenore foggiano fucilato alle Ardeatine

Lello Saracino racconta Nicola Stame, il tenore foggiano fucilato alle Ardeatine

LUCERA – Sabato 7 novembre, l’Associazione Mediterraneo è Cultura e la Libreria Kublai di Lucera presenteranno il libro di Lello Saracino “il Tenore partigiano” (Alegre editore). L’incontri si terrà presso la libreria-caffè lucerina alle 17.30. Il libro racconta la vita, la resistenza e la morte del foggiano Nicola Stame, cantante lirico amato dal pubblico e dalla critica, partigiano del Movimento Comunisti d’Italia, martire della libertà e della Patria. Arrestato nel gennaio 1944, passò per le famigerate stanze di via Tasso, dove le SS torturavano gli antifascisti, poi finì al carcere di Regina Coeli. Ogni sera, nella sua cella, cantava arie d’opera per infondere coraggio ai compagni di prigionia. Tra questi, un giorno, capitò anche un giovane trasteverino, che a sua volta sarebbe divenuto cantante, uno dei più famosi della musica leggera italiana. Stame fu ucciso il 24 marzo alle Fosse Ardeatine, in una delle più celebri e abiette rappresaglie naziste. Saracino racconta una storia di sacrificio e di libertà che ancora oggi interpella la nostra memoria e le fondamenta del vivere comune.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+