Lucera, 63enne sorpreso ai domiciliari con allaccio elettrico abusivo: arrestato

Lucera, 63enne sorpreso ai domiciliari con allaccio elettrico abusivo: arrestato

LUCERA – I carabinieri hanno tratto in arresto un 63enne, M.L.M., responsabile del furto aggravato di energia elettrica.

I militari, giunti presso l’abitazione del 63enne, già sottoposto agli arresti domiciliari, per verificare la sua presenza in casa, hanno deciso di approfondire il loro controllo e, quando l’attenzione dei carabinieri è caduta sul contatore dell’energia elettrica, il 63enne si è mostrato particolarmente nervoso e agitato.

I militari, notata un’anomalia nei sigilli dell’apparecchio, hanno richiesto subito l’intervento di personale specializzato del servizio elettrico nazionale: dall’ispezione svolta è emerso che l’uomo, dopo aver proceduto al distacco formale nel 2009 di un’utenza associata a quel contatore, ne aveva violato i sigilli di sicurezza, assicurandosi per oltre otto anni l’indebita erogazione di circa 165.000 KW di energia elettrica, per un valore di oltre 30.000 euro.

Il contatore è stato dunque immediatamente rimosso dai tecnici e sottoposto a sequestro. Il 63enne è stato poi accompagnato in caserma per gli accertamenti di rito e dichiarato in arresto.

Nella mattinata di ieri l’uomo è stato giudicato con la formula del rito direttissimo: convalidato l’arresto, è stato sottoposto nuovamente arresti domiciliari, ma dopo aver stipulato un regolare contratto di fornitura di energia elettrica.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display