Lucera, aggredisce l’ex compagna nella casa di accoglienza per donne: arrestato

Lucera, aggredisce l’ex compagna nella casa di accoglienza per donne: arrestato

LUCERA – I carabinieri hanno arrestato Raffaele Di Munno, lucerino, classe 1967, ritenuto responsabile del reato di stalking.
In particolare, i militari hanno ricevuto una segnalazione di un’aggressione all’interno di una struttura di accoglienza per donne di Lucera ed hanno inviato sul posto una pattuglia della locale stazione. Giunti sul posto i militari hanno notato Di Munno mentre tentava di aggredire la sua ex convivente, domiciliata presso la struttura femminile. I carabinieri hanno provato a calmare Di Munno che però continuava imperterrito ad inveire minacciosamente nei confronti della vittima. A quel punto i militari, non riuscendo a tranquillizzare l’uomo, hanno ritenuto opportuno bloccarlo e, al fine di salvaguardare l’incolumità della donna, lo hanno tratto in arresto.
L’indagato si era reso protagonista di analoghi gesti anche in passato tanto che Di Munno era stato raggiunto dal divieto di avvicinamento alla ex convivente, al suo domicilio ed ai luoghi da lei frequentati. La misura, tuttavia, non era sufficiente a farlo desistere dal commettere altri atti persecutori nei confronti della donna, anzi, le numerose e reiterate condotte persecutorie subite l’avevano indotta anche a mutare le proprie abitudini di vita.
Raffaele Di Munno, a causa della notevole gravità dei fatti commessi e per la sua evidente pericolosità, è stato tratto in arresto e associato presso la casa circondariale di Foggia dove è rimasto dopo la convalida del fermo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display