Lucera, la Torre della Regina fa il pienone

Lucera, la Torre della Regina fa il pienone

LUCERA – Sabato 16 settembre arriveranno visitatori da Lazio, Campania e da tutta la Puglia per partecipare alle visite guidate tra arte, teatro e spettacoli gratuiti in castelli, palazzi ducali e dimore storiche. Protagonista e’ la Torre della Regina, nel castello Svevo Angioino: e’ alta 25 metri e ha un diametro di 14. A guardarla, sembra ancora più grande, più imponente e maestosa. Molti non sanno che si può ammirare anche all’interno. Vi si accede attraverso una comodissima scalinata in legno. Anche gli ambienti interni della Torre sono ampi e affascinanti: dalle feritoie, ammirare il resto della Fortezza dà i brividi. Un’emozione ancora più intensa è dominare il panorama dall’alto delle mura: da questo punto, si ha la stessa visuale che avevano il Re, la Regina, o i soldati di vedetta. E’ una visuale che abbraccia tutto il Tavoliere delle Puglie, con uno sguardo a 360 gradi che nelle giornate col cielo più terso può arrivare a scorgere rilievi e skyline dei paesini posti quasi al confine con la Campania. Una bellezza che lascia ammirati e stupefatti. Un vero e proprio spettacolo di storia, paesaggio e architettura che, sabato 16 settembre 2017, si aprirà come il sipario delle meraviglie per farsi ammirare dai partecipanti all’iniziativa “Le Torri di Capitanata: Invasioni spettacolari”, progetto ideato dal regista e attore Germano Benincaso, sostenuto dalla collaborazione dei comuni di Lucera, Orsara di Puglia e Pietramontecorvino. L’iniziativa di Lucera – che oltre alla visita guidata nella Torre della Regina prevede un’esperienza unica che unisce teatro, musica e video-arte – ha già fatto registrare il tutto esaurito, con prenotazioni arrivate anche da Lazio e Campania oltre che da tutta la Puglia.
In tre weekend, da sabato 16 settembre, oltre alla Torre della Regina saranno visitabili, gratuitamente, il Palazzo di Torre Guevara a Orsara di Puglia e la Torre Normanna di Pietramontecorvino. Il viaggio fisico all’interno e sulla sommità delle tre torri, sarà accompagnato da un’immersione esperienziale nella storia, attraverso il racconto, la rappresentazione teatrale, la musica e i video. Partecipare è facile e gratuito: basta prenotare la propria visita guidata sul sito ufficiale dell’iniziativa, www.torridicapitanata.it, oppure contattando una email all’indirizzo di posta elettronica torridicapitanata@gmail.com o, ancora, chiamando il contact center, disponibile in italiano e in inglese, al numero  366.3377338 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. A condurre i visitatori in questa esperienza di storia, arte ed emozioni ci saranno anche una guida turistica e un musicista. Con la video-arte, la capacità immaginifica dello spettacolo farà breccia nella concretezza dei luoghi che saranno animati, tornando a raccontare ciò che sono stati. Una volta fatto ingresso nelle torri, si entrerà in una galleria temporale in cui rivivere più epoche grazie agli attori, che rievocheranno opere, gesta e figure storico-letterarie come Shakespeare, Federico II, Dante e Boccaccio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+