Manfredonia, arrestati due predoni del rame

Nel mirino dei malviventi l’Acquedotto Pugliese, blitz della polizia

MANFREDONIA –  Predoni del rame in azione all’Acquedotto Pugliese. Gli agenti del commissariato di Manfredonia hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di furto aggravato in concorso,  Michele Falcone, 44enne e Cosmo Damiano Murgo, 29enne. Il blitz degli agenti ha evitato ch i continui furti potessero avere conseguenze più gravi, ad esempio bloccando l’intera distribuzione di acqua  a Manfredonia. I poliziotti, nel corso delle perlustrazioni, hanno notato una Fiat “Punto” parcheggiata vicino al locale acquedotto con il cofano posteriore alzato. Poco dopo hanno sorpreso i due mentre uscivano dal locale, Avevano una grata in ferro. Altre due sono state rinvenute nell’auto: c’erano anche alcuni interruttori magneto-termici, dei cavi elettrici e attrezzi per lo scasso. Le grate trafugate, rivendute ad un raccoglitore di metalli, avrebbero fruttato circa 50 euro, mentre il rame sarebbe stato rivenduto a 4 euro al Kg; sicuramente all’acquedotto pugliese, per ripristinare i danni arrecati, occorreranno diverse migliaia di euro.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+