Manfredonia, pesca: continua la lotta all’abusivismo

Altre due operazioni del nucleo di polizia giudiziaria della Capitaneria di porto

MANFREDONIA – Continuano i controlli del nucleo di polizia giudiziaria della Capitaneria di porto di Manfredonia.  Durante il primo intervento, effettuato congiuntamente al servizio veterinario dell’Asl di Foggia, i militari operanti hanno rinvenuto, all’interno di un autoparco nel rione Monticchio , un locale–box adibito a deposito di prodotti ittici, con un’apposita cella frigo funzionante, al cui interno è stato rinvenuto un vascone contenente circa 40 chili di seppie scongelate pronte per essere vendute come fresche. Il prodotto ittico è stato prontamente sequestrato in quanto trovato in cattivo stato di conservazione. Il gestore del locale è stato denunciato alla competente autorità giudiziaria e dovrà dovrà pagare una sanzione amministrativa di 3mila euro per aver svolto tale attività in mancanza delle autorizzazioni/dichiarazioni previste. Per il locale deposito è stata emanata immediata ordinanza di chiusura. Il prodotto sequestrato verrà smaltito da ditta specializzata.
Nella mattinata di oggi, invece, i militari hanno effettuato un’operazione volta al contrasto del fenomeno dell’ambulantato abusivo lungo le principali arterie cittadine, sequestrando circa 60 chili di prodotto ittico commercializzato in cattivo stato di conservazione; tre ambulanti abusivi, possessori di tale prodotto ittico, sono stati denunciati alla competente autorità giudiziaria.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+