Manfredonia, pesca: urgono soldi contro la crisi

Mongiello (Pd): “Servono 15 milioni per finanziare la cig in deroga”

 pesca

 

MANFREDONIA  – “Il Governo ha il dovere di garantire ammortizzatori sociali anche ai lavoratori della pesca, comparto in crisi come e più di altri perché da anni impegnato con un severo piano di ristrutturazione che ha ridotto flotte e capacità produttive”. Lo afferma l’on. Colomba Mongiello (Pd) componente della Commissione agricoltura della Camera, che ha sottoscritto un emendamento al decreto di rifinanziamento della cassa integrazione guadagni con cui si chiede di “incrementate di ulteriori 15 milioni di euro” il fondo per quella concessa in deroga così da “poter assicurare al settore della pesca” l’intervento di sostegno al reddito. “Le cifre della crisi di questo comparto sono impressionanti – continua Mongiello – Le imbarcazioni sono diminuite di oltre il 30% e si sono persi 18.000 posti di lavoro nei 30 anni che abbiamo alle spalle. I maggiori costi di produzione e la riduzione della materia prima hanno enfatizzato gli effetti negativi delle scelte europee, orientate a valorizzare la pesca oceanica e di carattere industriale. La crisi attuale rende ancora più urgente l’elaborazione e l’attuazione del Piano triennale della pesca e dell’acquacoltura – conclude Mongiello – da cui dipende il rilancio di un settore decisivo della nostra economia e della nostra identità culturale”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+