Margherita di Savoia, rapina in abitazione di anziano disabile: due arresti

Margherita di Savoia, rapina in abitazione di anziano disabile: due arresti

MARGHERITA DI SAVOIA – Hanno finalmente un volto i responsabili della rapina in un’abitazione perpetrata lo scorso 22 marzo, quando due persone avevano fatto irruzione nella casa di un anziano disabile. Si tratta di Riondino Emanuele (1989) e Marrano Giuseppe (1983).
Quella notte i due, dopo aver forzato una finestra, si erano introdotti nell’abitazione posta al piano terra della loro vittima, ma l’anziano, svegliato dai rumori causati dalla rottura della finestra, si era messo a urlare. I malfattori, preoccupati che le grida del poveretto potessero attirare l’attenzione dei vicini di casa, lo avevano colpito alla testa con un oggetto contundente e, in tutta fretta, si erano impossessati del solo portafogli della vittima che era sul comodino, per poi darsi alla fuga. La vittima sottoposta alle cure dei sanitari ha riportato solo delle contusioni e delle escoriazioni al cranio.
Le immediate indagini dei carabinieri hanno permesso di risalire all’identità dei responsabili del grave episodio, che hanno portato, infine, al loro arresto.
Al termine degli accertamenti di rito, Riondino è stato associato presso la casa circondariale di Foggia, mentre Marrano è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Entrambi dovranno rispondere di rapina pluriaggravata e lesioni personali, mentre Riondino dovrà rispondere anche del reato di evasione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display