Margherita, rifiuti: è caos

I lavoratori della Ecologica Pugliese confermano gli scioperi di settembre


MARGHERITA DI SAVOIA – Rifiuti: rischio caos a Margherita di Savoia. I lavoratori della Ecologica Pugliese confermano gli scioperi di settembre. Il sindaco Paolo Marrano, ribadisce la ferma l’intenzione di scongiurare disservizi ai cittadini per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti. Già in occasione della campagna provinciale “AmbienTiamoci”, promossa nella città delle Saline il 21 agosto, il primo cittadino aveva elencato le criticità del rapporto con Ecologica Pugliese: spazzamento insufficiente, differenziata non adeguata a quanto convenuto, scarso successo anche per l’incremento stagionale (da 3 a 4 volte a settimana) del ritiro della frazione organica. A queste ragioni dell’amministrazione, si aggiungono quelle dei dipendenti della ditta privata che lamentano ritardi nei pagamenti degli stipendi, oltre alla mancata contribuzione dell’indennità di lavoro notturno e degli straordinari arretrati. Per questo, annunciati e confermati dal sindacato Fiadel, i tre giorni di sciopero previsti a settembre, il 2, 13 e 14. Tra le esigenze già esternate dal sindaco, un maggiore impiego di mezzi tecnici, come previsto nel contratto,  risorse umane a carico del gestore adeguate per qualità e quantità. “Stiamo continuando con le sollecitazioni in tal senso – avverte – ma i risultati scarseggiano. A questo punto si rendono inevitabili provvedimenti perentori all’indirizzo del privato. Lo dobbiamo alla città”.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+