Monte S.Angelo, lotta agli incendi: c’è il Piano

Al via la nuova campagna voluta dal presidente del Parco nazionale del Gargano

boschivi

 

MONTE SANT’ANGELONasce sotto i migliori auspici la nuova campagna antincendio voluta dal presidente del Parco nazionale del Gargano, Stefano Pecorella, che quest’anno esplora uno dei temi per eccellenza delle nostre torride estati: la temperatura. Così si è deciso di “dare i numeri” del fenomeno. La colonnina di mercurio è, insieme ai venti caldi (oltre ai piromani e ai mozziconi di sigaretta dei distratti) una delle concause della facile combustione delle aree boscate. Da qui la scelta di adoperare un fondo rosso (il colore del fuoco) che alza il livello di attenzione e, in primo piano, “40”, il numero protagonista della campagna, che “obbliga” alla lettura del testo. L’annuncio oltre ad essere veicolato su tutta una serie di strumenti di comunicazione off line e on line (affissioni, mass media, web), si accompagna ad una operazione di guerriglia marketing volta a inculcare norme di comportamento virtuose. L’azione prevede, infatti, la distribuzione(unitamente a delle cartoline informative) lungo le coste, le spiagge, gli stabilimenti balneari e le strutture ricettive del Gargano, di un posacenere tascabile, con il logo del Parco. L’Ente Parco, dopo anni diversi anni, finalmente consegna al suo territorio il Piano anticendioboschivo 2013 – 2018.

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+