Monte S.Angelo, rubano legna nel Bosco Quarto: arrestati

Blitz del Corpo forestale dello Stato, sequestrato legname ricavato dal taglio abusivo di piante

lagosalso

 

MONTE SANT’ANGELO – Tre persone arrestate, poste ai domiciliari in attesa di essere processati per direttissima, sequestrati legname ricavato dal taglio abusivo di piante, mezzi di trasporto e motoseghe. E’ il bilancio di un’operazione degli  uomini del comando stazione forestale di Lago Salso, nell’ambito di una più incisiva azione di contrasto del grave fenomeno dei tagli boschivi abusivi finalizzati al furto di legname. Il blitz in località “Bosco Quarto-Valle Ragusa”, in Zona 1 del Parco nazionale del Gargano, dove i forestali hanno sorpreso tre persone, due di Ischitella di 22 e 43 anni e uno di Vico del Gargano, 41enne, mentre tagliavano alberi per ricavarne legna da ardere, sottratti furtivamente dal bosco di proprietà del Comune di Monte Sant’Angelo. Per due loro è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria, mentre l’altro indagato è stato rimesso in libertà, con il rinvio del processo ad altra data.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+