Monte Sant’Angelo, Enrico Ruggeri ospite della festa patronale

Monte Sant’Angelo, Enrico Ruggeri ospite della festa patronale

MONTE SANT’ANGELO – A fine settembre, puntuale come ogni anno dopo l’estate, ritorna la sentitissima Festa Patronale di Monte Sant’Angelo in onore di San Michele Arcangelo, patrono della città, simile a “chi è come Dio”, principe degli angeli, del bene e protettore del popolo eletto. Al centro come sempre le celebrazioni religiose, con il momento più atteso: la Processione della Sacra Spada di venerdì 29 settembre, affiancate da un ricco ed eterogeneo programma di eventi messo a punto dal Comitato Festa Patronale 2017 guidato da Felice Piemontese.
La festa, che si svilupperà per le vie del centro storico di Monte Sant’Angelo dal 27 settembre al 1 ottobre 2017, sarà dedicata alla musica, alle piazze della musica e ai concerti, ben cinque. Ospite attesissimo del programma sarà Enrico Ruggeri, leggenda della musica italiana, uno chansonnier nato dal punk e battezzato a Sanremo dall’irriverente pop di “Contessa” e in breve autore di tante storiche pagine della nostra canzone, per sé e per gli altri. A Monte Sant’Angelo Ruggeri arriverà con il suo nuovo tour “Dai Decibel ad oggi: 40 anni di successi”, il momento celebrativo che segna la réunion dei Decibel (la formazione storica nata nel 1977 da Ruggeri, Capeccia e Muzio) con Fulvio Muzio e Silvio Capeccia. Da “Contessa” a “Mistero”, poi “Polvere”, il “Il mare d’inverno”, “Quello che le donne non dicono”, “Peater Pan”, “Non finirà”, passando per i successi più recenti come “Il primo amore non si scorda mai”, Enrico Ruggeri delineerà un viaggio musicale nei ricordi e nelle sonorità di quasi in quasi quarantacinque anni di storia della musica italiana. La musica, però, avrà altre suggestioni e dinamiche.
Giovedì 28 a partire dalle ore 21.30, nello splendido scenario di Piazza de Galganis, dopo un momento dedicato al gruppo “Music Therapy” del Centro Sociale per Anziani “San Michele Arcangelo”, spazio al jazz e alla leggerezza di “Casarano incontra Servillo”, un incontro musicale fra il sassofonista Raffaele Casarano, il pianista William Greco e l’estro di Peppe Servillo, già raffinato interprete e voce degli Avion Travel. Un percorso musicale che, accanto ad alcune canzoni di grandi cantautori italiani e brani composti dai due musicisti salentini, omaggerà con reinterpretazioni in chiave originale e arrangiamenti creati per l’occasione l’inquieta anima di Luigi Tenco, voce e volto migliore di quella prolifica “scuola genovese” musicale.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+