Monte Sant’Angelo, tormenta e perseguita la moglie: arrestato

Monte Sant’Angelo, tormenta e perseguita la moglie: arrestato

MONTE SANT’ANGELO – I carabinieri hanno tratto in arresto il 52enne pluripregiudicato Domenico Basta con l’accusa di atti persecutori e danneggiamento aggravato commessi nei confronti della moglie.
In particolare, nel corso delle indagini svolte dai militari è emerso che la moglie da qualche mese si era allontanata dal marito proprio a causa delle violenze subite da quest’ultimo. A seguito di tale decisione, l’uomo, al fine di costringerla a tornare a casa, aveva intrapreso una attività persecutoria consistente in diverse telefonate quotidiane nelle quali minacciava la donna di morte, anche alla presenza della figlia. La sera del 17 ottobre poi, quando la donna era a cena dalla propria figlia, uscendo da casa, dopo aver ricevuto come oramai di consueto diverse telefonate di minaccia dal marito, mentre tornava presso la propria autovettura, aveva visto il marito brandire un grosso coltello per intimorita, ma si era rifugiata presso la figlia, sentendo l’uomo dapprima urlare minacce di morte per poi colpire ripetutamente l’auto con il coltello.
Al termine delle operazioni di rito, Basta è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria residenza in Monte Sant’Angelo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display