NCD: bene Landella, ma affrontare emergenza abitativa

NCD: bene Landella, ma affrontare emergenza abitativa

FOGGIA – Si è svolto ieri nella sede provinciale del partito, presenti anche il consigliere regionale Giannicola De Leonardis, la squadra assessorile e gli eletti nel Consiglio comunale di Foggia e il locale gruppo dirigente, la riunione del Coordinamento cittadino del Nuovo Centrodestra-Area Popolare, presieduto da Biagio Di Muzio. “L’occasione per un confronto costruttivo e un bilancio dell’operato dell’amministrazione comunale guidata da Franco Landella, cui è stata ribadita piena fiducia e apprezzamento per le azioni intraprese, auspicando ancora più marcati progressi sul fronte della viabilità e della pubblica illuminazione. Una riflessione aperta sulla sicurezza in città, con il ringraziamento al Ministro dell’Interno Angelino Alfano per aver mantenuto le promesse e gli impegni presi con la cittadinanza, ma con preoccupazione per la nuova escalation della criminalità che necessita di un ulteriore salto di qualità nella lotta all’illegalità” spiega il coordinatore provinciale, on. Franco Di Giuseppe, il quale ha inoltre ribadito che “l’emergenza abitativa è da tempo per Ncd una priorità da affrontare e risolvere, e il mancato decollo dell’housing sociale è per gran parte imputabile a una scarsa attenzione e sensibilità delle amministrazioni regionali che si sono succedute negli ultimi anni. Così come avvenuto per l’aeroporto ‘Gino Lisa’ in perenne stand by”. Anche De Leonardis ha criticato apertamente la nuova amministrazione Emiliano, “di fatto ancora sostanzialmente ferma, a ogni livello, nonostante i mesi trascorsi dall’insediamento e le promesse fatte in campagne elettorale in una provincia che ben dovrebbe conoscere, avendo ricoperto la carica di assessore a San Severo”. Sul piano politico, è stato espresso apprezzamento per l’operato del partito nel Governo nazionale, la cui positiva impronta non ha avuto il riconoscimento mediatico dovuto; e rimarcata la linea già perseguita a livello locale e regionale di adesione con convinzione al centrodestra, che verrà ribadita anche nelle prossime elezioni amministrative, a meno di eccezioni dettate da divergenze programmatiche. E la volontà di proseguire nel radicamento al territorio e con l’ascolto delle problematiche e delle esigenze delle comunità attraverso il continuo confronto e contatto.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+