Omaggio a Giordano nel 67° anniversario della morte

Domani, 12 novembre, ricorre il 67° anniversario della morte di Umberto Giordano. Il grande compositore, maestro del Verismo musicale, che ha reso celebre Foggia –che gli diede i natali- nel mondo, si spense nel 1948 nella sua casa di Via Durini a Milano.
Controverso fu, almeno per lunghi periodi, il suo rapporto con la città natale. Però, in questi decenni, Foggia ha sempre dimostrato un grande affetto e una grande considerazione per il Maestro, tributandogli onori e celebrazioni, anche attraverso la rappresentazione delle sue opere.
Non ancora abbastanza, forse: la città dove nacque, nel tempo, avrebbe potuto dedicargli altre iniziative, ma probabilmente le circostanze hanno impedito più consistenti omaggi alla sua memoria.
Con un piccolo gesto simbolico, in attesa di altre celebrazioni adeguate, domani, alle ore 10, il sindaco di Foggia Franco Landella e l’assessore comunale alla Cultura Anna Paola Giuliani, deporranno una corona di fiori davanti alla statua di Umberto Giordano collocata al centro del monumento a lui dedicato nella piazza intitolata a suo nome.

Restando in tema di musica, venerdì 13, alle ore 11, nella sala Giunta di Palazzo di Città, è convocata una conferenza stampa per presentare la 46^ stagione concertistica dell’Associazione culturale “Amici della Musica” di Foggia, organizzata con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. Diciotto appuntamenti, anche quest’anno al Teatro “Umberto Giordano”, tra grandi concerti, balletti e musical, selezionati grazie alla competenza e alla passione del direttivo della longeva associazione foggiana.
All’incontro con la Stampa saranno presenti il sindaco di Foggia Franco Landella, l’assessore alla Cultura Anna Paola Giuliani, il il presidente e il vicepresidente dell’Associazione “Amici della Musica”, Domenico Berlingieri ed Enrico Sannoner. /umberto giordanored.ros./c.s.//

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+