Orta Nova, anche ai domiciliari telefonava all’ex: finisce in carcere stalker

Il giovane nel mese di agosto aveva picchiato la vittima, tempestandola di sms minatori  

 micheledipietro

ORTA NOVA – Nonostante si trovasse sottoposto agli arresti domiciliari, continuava a telefonare alla sua ex violando le prescrizioni che gli erano state imposte. Finisce in carcere Michele Di Pietro, 27enne di Orta Nova, colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’autorità giudiziaria di Foggia, per le ripetute violazioni della misura cautelare degli arresti domiciliari cui si trovava sottoposto. Il 27enne si trovava in regime di arresti domiciliari per i reati di lesioni personali e stalking nei confronti della sue ex fidanzata che, nel mese di agosto, era stata aggredita e picchiata dallo stesso che non si rassegnava alla fine della loro relazione e, per tale motivo, la tempestava di telefonate e sms minatori.

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+