Pallacanestro, gran derby pugliese tra Cestistica e Bisceglie

Pallacanestro, gran derby pugliese tra Cestistica e Bisceglie

San Severo – Mai banale, mai scontate e mai da sottovalutare. I derby regionali di pallacanestro tra San Severo e Bisceglie riservano sempre grande spettacolo e interesse. Non una semplice sfida non un semplice derby. Ma gran derby di Puglia.

Le due piazze, dopo Brindisi in serie A, rappresentano il massimo dell’espressione cestistica della regione. Passione biscegliese scoppiata a fine degli anni ’70, con il top della partecipazione alla serie B. A San Severo, invece, gli albori della palla al cesto risalgono addirittura a quasi un secolo addietro, a metà degli anni ’30 e con il top nel professionismo della LegaDue.

Ma aldilà dei “natali” e della storia, attualmente San Severo – Bisceglie di pallacanestro rappresenta un appuntamento di “élite”.

Domani sera (ore 21) al PalaCastellana si sfideranno la prima e la terza in classifica. San Severo capolista incontrastata del girone, con 19 vittorie e una sola sconfitta. Bisceglie terza forza, alle spalle di Recanati, con 14 punti di ritardo.

In trasferta la Di Pinto ha un ruolino di marcia di tutto rispetto, con 7 vittorie e 3 sconfitte, a dimostrazione della forza di una squadra capace di giocarsela ovunque. Se non avesse subito le cinque sconfitte casalinghe, l’avremmo ritrovata addirittura a ridosso dei “neri”. Statistica che dimostra quanto sarà complicata la partita per in sanseveresi.

Bisceglie quasi con le spalle al muro, quasi all’ultima chiamata per lottare ancora per il secondo posto, attualmente in mano a Recanati con quattro punti di differenza. C’è da attendersi, quindi, una squadra molto carica, con grande voglia di riscattare la sconfitta casalinga subita domenica dalla Bawer Matera.

La Allianz ha sicuramente un pizzico di chance in più di conquistare la posta in palio. Il fattore campo, tanto per cominciare, con il PalaCastellana mai violato in questa stagione (dieci vittorie). Non va trascurato il dispendio di energie fisiche e mentali nell’ultimo turno, disputato solo tre giorni fa. Bisceglie ha lottato con tutte le sue forze fino al 40′ per provare a vincere con i lucani mentre per la Cestistica è stato più impegnativo il lungo viaggio che la partita vinta nettamente al PalaCestellini di Perugia. Ma i derby, si sa, sfuggono ad ogni pronostico e le favorite non possono cullarsi. E allora, che sia gran derby in campo e sugli spalti, dove si prevede una cornice di pubblico degna dello spettacolo in campo.

Al PalaDiLeo (ore 20,30) la Castellano Cerignola riceverà la visita della Goldengas Senigallia. A coach Marinelli si chiede ancora un miracolo: moltiplicare le forze dei giocatori per sopperire alla carenza dell’organico. Non sarà facile ma i “cannibali” hanno sempre buttato il cuore oltre l’ostacolo finché hanno retto le forze. La società è attiva sul mercato e a breve potrebbero arrivare quegli innesti tanto necessari per continuare a lottare per la permanenza. Pare sia forte l’interesse per Georgi Sirakov (ex giallonero), che potrebbe essere liberato da Brindisi (serie A).