Pietramontecorvino, c’è “Terravecchia in Folk Festival”

Dal 23 al 25 agosto sei concerti e 12 ore di musica live

PIETRAMONTECORVINO – Sei concerti, 12 ore di musica live, mostre fotografiche, stages, visite guidate, escursioni e il ritorno di Peppe Barra. Tutta la musica del mondo in tre giorni e tre notti di concerti, danze e stage: la settima edizione del “Terravecchia in Folk Festival” promette di far vibrare il quartiere medievale di Pietramontevorvino al ritmo della world music, con artisti e gruppi musicali provenienti, oltre che da ogni parte d’Italia, anche da Grecia e Mali. Barra. L’artista napoletano si cimenterà “In Canti e Racconti”, con un omaggio agli Sciamboli (canti dell’altalena) di Pietramontecorvino. Anche nel 2013, il Festival sarà il risultato dell’integrazione tra quattro diverse rassegne: “Terre In Moto”, “Folk In Corso”, “Di Autore in Autore” e la novità assoluta della “Dub Session”. Si comincerà venerdì 23 agosto: alle ore 21, nel Giardino Pensile di Palazzo Ducale, si terrà il concerto dei “NA’IM” (prima regionale), formazione etno-jazz con Alex Cimino (violoncello, chitarra e voce), Domenico Scordamaglia (chitarra battente, chitarra classica), Raffaele Rizza (sax tenore/soprano) e Nando Brusco (Tamburi a cornice, voce); nella stessa serata, ma alle ore 22.30, spazio ai Tarantula Garganica con “Nda nu litte d’amore”; alle 23.30, Pierpaolo Polcari presenterà “Intraterrae Dj Set”. Sabato 24 agosto, invece, il programma musicale del Festival sarà aperto alle ore 16 dallo stage di danze popolari a cura dell’associazione Ethnos; alle 21, concerto di Baba Sissoko & Blackrock in “African Voice” (prima nazionale); dalle ore 23, il palco del Terravecchia in Folk sarà tutto della cantante italo-greca Mama Marjas. Domenica 25 agosto, la serata sarà aperta alle ore 19, nella Torre Normanna, dalla presentazione di “Terra di nessuno” a cura di Rione Junno, mentre il concerto finale svelerà tutta la potenza e la raffinatezza di “Canti e racconti”, il lavoro più recente di Beppe Barra (anche questo concerto è una prima nazionale). 

 

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+