Rignano Garganico, scoppia incendio nel ghetto: due morti

Rignano Garganico, scoppia incendio nel ghetto: due morti

RIGNANO GARGANICO – Nell’incendio scoppiato ieri notte all’interno del ghetto sono morti due cittadini del Mali. La baraccopoli era presidiata da due giorni da carabinieri, polizia e vigili del fuoco a seguito dello sgombero parziale, quando le fiamme hanno iniziato a divampare e avvolgere velocemente le baracche di legno e cartone occupate da quanti erano riusciti a rientrare. Ma per i due malesi non c’è stato scampo. I vigili del fuoco hanno recuperato molte bombole di gas. Sull’accaduto è stata aperta un’inchiesta, non si esclude l’ipotesi dell’incendio doloso. Nel pomeriggio di oggi l’arrivo delle ruspe giunte per demolire la parte restante della baraccopoli ha causato nuove tensioni: alcuni migrati sono tornati nel ghetto e per protesta hanno dato fuoco ad una baracca, e le fiamme che si sono sviluppate hanno distrutto le ultime baracche rimaste in piedi. Solo le forze dell’ordine intervenute nel tardo pomeriggio hanno riportato la calma nel ghetto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display