San Giovanni Rotondo, tenta di uccidere a coltellate il rivale in amore: arrestato 49enne

San Giovanni Rotondo, tenta di uccidere a coltellate il rivale in amore: arrestato 49enne

SAN GIOVANNI ROTONDO – Nella serata del 23 maggio scorso i carabinieri hanno arrestato merla Matteo, 49enne del luogo, ritenuto responsabile di tentato omicidio e porto abusivo di un grosso coltello a serramanico.
I carabinieri, prontamente intervenuti nella centrale via De Nittis, angolo Corso Nazionale, con tutte le pattuglie, a seguito di una segnalazione giunta in  caserma per un accoltellamento in atto, riuscivano a bloccare Merla Matteo, il quale aveva già colpito con sei fendenti in varie parti del corpo quello che riteneva un suo rivale in amore, un 54enne del luogo, con un grosso coltello a serramanico, rinvenuto sul luogo del delitto e sottoposto a sequestro.
Immediatamente sono stati fatti intervenire sul posto i mezzi di soccorso di emergenza sanitaria, che hanno provveduto a trasportare entrambi presso il locale pronto soccorso. Ad entrambi i sanitari hanno refertato lesioni giudicate guaribili in 30 giorni, ricoverandoli poi in reparti diversi del medesimo ospedale.
La vittima, colpita alla schiena e al torace, ha riportato lesioni varie che ne hanno anche limitato la facoltà respiratoria, mentre per l’arrestato è stato necessario un intervento chirurgico alla mano destra per una lesione ad alcuni tendini che, nella foga dell’aggressione, si era procurato.
Merla Giuseppe durante il periodo di degenza presso l’ospedale è stato piantonato e, nella giornata di ieri, è stato tradotto presso la casa circondariale di Foggia dove rimarrà in stato di arresto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display