San Nicandro, taglia legna nel Parco: preso

Un altro complice alla vista dei forestali è riuscito a fuggire

legna

SAN NICANDRO G. – Sorpreso insieme ad un’altra persona, riuscita a fuggire, mentre tagliava legna da ardere dai tronchi di piante di cerro sottratte dal bosco di proprietà del Comune di San Nicandro Garganico, in località “Bosco Spinapulci”, nell’area protetta del Parco nazionale del Gargano. E’ un 27enne arrestato dagli uomini del Corpo forestale dello Stato di San Nicandro Garganico. Alcune piante tagliate riportavano alla base del tronco ancora il sigillo della Regione Puglia, poiché destinate ad essere sottoposte a taglio fitosanitario regolarmente autorizzato dal Servizio foreste regionale, appaltato dal Comune ad una impresa boschiva del luogo. Lo stesso legname del peso di circa 40 quintali è stato sequestrato, così come la motosega e altri attrezzi da boscaiolo. L’indagato,  giudicato con rito direttissimo, è stato condannato a quattro mesi e venti giorni di reclusione e al pagamento della multa di 200 euro. Disposta la misura cautelare personale coercitiva dell’obbligo della firma presso la polizia giudiziaria.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+