San Severo, aggredito artista di strada: chiesti alle istituzioni segnali forti e chiari

San Severo, aggredito artista di strada: chiesti alle istituzioni segnali forti e chiari

SAN SEVERO – “Inaccettabile e increscioso. Non ci sono altri termini per definire ciò che è accaduto una sera di mezz’agosto su Corso Garibaldi”. Il consigliere comunale del Movimento dei Cittadini, Francesco Stefanetti, commenta l’aggressione subita ai danni di un artista di strada, vilmente molestato da una baby gang.
L’uomo cercava di rallegrare con una sua esibizione una serata, in una San Severo semi deserta: “Ė stato aggredito verbalmente e fisicamente da un gruppo di giovani balordi – racconta sconcertato Fabio Boncristiano, responsabile del Movimento. L’uomo, troppo ‘giovane’ per la pensione e troppo anziano per un lavoro, in un territorio che offre poco o nulla, cercava di impegnare il suo tempo mettendo a disposizione di chi gradisce il suo talento”.
Un gruppo di bulli, probabilmente minorenni, ha infastidito l’artista che è stato costretto ad allontanarsi e subire insulti e spintoni.
“Proponiamo a questa Amministrazione – fanno appello Stefanetti e Boncristiano -, come cittadini ancor prima che nel ruolo politico, di manifestare tutta la solidarietà incondizionata al malcapitato, in maniera concreta e fattiva. Proponiamo al sindaco Francesco Miglio di attenzionare le forze dell’ordine sulla vicenda, ricordandogli di aver a disposizione un impianto di video sorveglianza. Inoltre, auspichiamo che all’artista, vittima dell’aggressione, venga offerta la possibilità di effettuare uno spettacolo commissionato dal Comune. Siamo convinti che le istituzioni debbano dare dei segnali forti e chiari, che bisogna dimostrare solidarietà nei fatti e trovare formule per agevolare le persone vittime di queste forme di degrado, così come bisogna essere vicini alle vittime di una micro e macro criminalità fastidiosa e non più sopportabile”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display