San Severo, al teatro “Verdi” Peppe Servillo e la Solis String Quartet

San Severo, al teatro “Verdi” Peppe Servillo e la Solis String Quartet

SAN SEVERO – E’ un omaggio alla cultura classica napoletana quello che andrà in scena domenica 15 novembre al teatro comunale di San Severo. Il “G. Verdi” ospita Peppe Servillo, artista a tutto tondo, fratello minore del premio Oscar Toni, vincitore del Festival di Sanremo del 2000 con gli Avion Travel dove vi partecipò con il brano Sentimento. “Spassiunatamente” è il titolo dello spettacolo che vede la voce di Servillo fondersi con la musica degli archi di Vincenzo Di Donna (violino), Luigi De Maio (violino), Gerardo Morrone (viola) e Antonio Di Francia (cello), membri della Solis String Quartet. Un repertorio fatto di grandi classici che vanno da Raffaele Viviani ad E. A. Mario fino a Renato Carosone in cui si avvicendano brani immortali quali Munasterio e Santa Chiara, Maruzzella, Te voglio bene assai, Era de maggio, Dicitincello vuie, Guapparia  ma anche testi meno conosciuti e qualche volta riletti in chiave diversa.
L’evento è promosso e organizzato dall’Associazione “Amici della musica”, nell’ambito della 36.ma stagione concertistica, in collaborazione con il Ministero per i beni e le attività culturali, la Regione Puglia e la Città di San Severo. Ingresso ore 19:30, sipario ore 20.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+