San Severo, è ancora emergenza abitativa ma il sindaco tace

San Severo, è ancora emergenza abitativa ma il sindaco tace

SAN SEVERO – Sarebbero ben nove gli alloggi di edilizia popolare situati in Via Calabresi nella disponibilità del Comune attualmente tenuti vuoti. La stessa prefettura in data 17 luglio 2013 rimetteva a disposizione del Comune di San Severo i 9 alloggi vuoti e ne chiedeva l’immediata assegnazione in favore di nuclei familiari aventi titolo, in conformità della normativa di settore in materia di edilizia popolare pubblica. Tra l’altro, la non assegnazione delle unità abitative comporterebbe un danno erariale quantificabile in 21.744 euro, suddivisi tra canoni di locazione e spese condominiali. La questione è stata anche oggetto di una interrogazione da parte del consigliere comunale Francesco Stefanetti che, tra le altre cose, chiede di sapere come mai dal suo insediamento ad oggi “l’Amministrazione Miglio non si è mai occupata di avviare l’iter per l’assegnazione dei suddetti alloggi?”. E ancora: “Perché non è mai stata data risposta alle comunicazioni ricevute e come mai nonostante un articolo apparso sugli organi di informazione non abbia provveduto ad attivarsi per la risoluzione della controversia?”. “E’ possibile – conclude Stefanetti – che con un’emergenza abitativa così forte e sentita, rappresentata nella realtà da centinaia di famiglie in difficoltà e sottoposte a provvedimenti di sfratto o a locazioni di fortuna, l’Ente continua ad averli vuoti, configurando per di più un probabile danno erariale che graverebbe sulle spalle dei cittadini stessi?”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+