San Severo, Giovane Italia: il giallo del commissariamento

Dal coordinatore provinciale Di Mauro arriva la smentita

SAN SEVERO – Giallo nel partito Giovane Italia di San Severo. Per Raffaele di Mauro, coordinatore provinciale di Foggia è “fantasioso” il commissariamento annunciato ieri con la nomina di Orazio Buonamico da parte del presidente regionale, Fabrizio Sotero. Nomina ritenuta necessaria per la riorganizzazione dell’intera struttura del partito giovanile sanseverese. Ma ecco la smentita. “Circa un anno e mezzo fa – evidenzia Di Mauro – il coordinamento provinciale provvedeva a nominare i coordinatori cittadini, con l’approvazione dei vertici regionali. La procedura autorizzata dal nazionale, infatti, prevedeva la nomina dei referenti locali da parte del Coordinamento provinciale e la successiva ratifica del coordinamento regionale che a sua volta provvedeva a inviare il tutto a Roma. Per la città di San Severo il sottoscritto e l’allora presidente Giandonato La Salandra scelsero Francesco Mirando, i vertici regionali Memeo e Sotero ratificarono tale decisione. In questi anni il coordinamento provinciale della Giovane Italia nulla ha avuto da dire sull’operato del Coordinatore cittadino Mirando e nulla ha da dire tutt’oggi, visto l’impegno e la passione con cui il movimento giovanile di San Severo svolge la sua attività. Non vi sono, quindi, motivi per procedere ad un commissariamento”.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+