San Severo, il comune entra a far parte del club degli Ecocampioni

San Severo, il comune entra a far parte del club degli Ecocampioni

San Severo – Il Comune di San Severo è entrato a far parte del Club di comuni “EcoCampioni”, creato da COMIECO, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica, e Regione Puglia. Si tratta di un gruppo di comuni che, sulla base di specifici parametri si sono distinti per una efficace gestione della raccolta della carta e del cartone. L’obiettivo del Club è dare visibilità ai comuni del club e diffondere le buone pratiche di raccolta, promuovendo l’esperienza dei comuni che vantano risultati di eccellenza, e che quindi rappresentano l’esempio da seguire, attivando con loro un percorso comune finalizzato ad un ulteriore miglioramento delle performance di raccolta grazie al supporto garantito da Comieco.

“Il Comune di San Severo – dichiarano il Sindaco avv. Francesco Miglio e l’Assessore all’Igiene Urbana dr. Raffaele Fanelli – rientra nel gruppo ristretto di comuni che, con riferimento ai dati 2016 dell’Osservatorio rifiuti regione Puglia, rispetta i requisiti definiti in sede di costituzione del Club e che quindi può aggiungersi ai 12 Comuni già aderenti al Club. Il Club dei Comuni EcoCampioni è costituito – nell’ambito dell’Accordo di Programma quadro sottoscritto tra Regione Puglia e Comieco – al fine di riunire i Comuni della Puglia che si distinguono per un’efficace raccolta differenziata di carta e cartone. Scopo del Club è quello di confrontare e condividere le esperienze dei singoli Comuni aderenti ed i modelli di raccolta adottati individuando, laddove possibile, delle best practices che possano essere utilizzate dagli altri comuni della Regione coerentemente con le linee guida e gli strumenti messi in atto dalla Regione e da Comieco”. D’intesa con l’Agenzia Regionale per la gestione dei rifiuti Comieco organizzerà una riunione pubblica del Club il 29 giugno alle ore 14,30 a Bari presso la sede della Regione Puglia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+