San Severo, il Pd vuole chiarezza sui fatti accaduti nel centro migranti “Arena”

San Severo, il Pd vuole chiarezza sui fatti accaduti nel centro migranti “Arena”

SAN SEVERO – “Forte preoccupazione dopo gli episodi registrati presso il centro migranti “Arena” di San Severo”. Ad esprimerla è l’intera segreteria cittadina del Pd di San Severo. “È necessario fare chiarezza in merito alle dinamiche di reale integrazione poste in essere dall’Associazione Ghetto Out di Casa Sankara che gestisce il centro e sulla presunta presenza di circa quaranta ospiti privi di permesso di soggiorno”.

“Nel rimarcare il pieno appoggio all’operato delle europarlamentari, Cècile Kyenge ed Elena Gentile,  del consigliere comunale Dino Marino e di Mariella Romano del Coordinamento cittadino”, fa sapere la segreteria cittadina del Pd di San Severo, “chiediamo trasparenza su tutta la vicenda. È giusto che sia dissipato ogni sospetto in merito a presunti intrecci e interessi di natura economica”. Infine, conclude la segreteria Pd, “esprimiamo forte  solidarietà al nostro rappresentante in seno al Consiglio Comunale Dino Marino, che è stato oggetto di un episodio poco chiaro. La polizia chiamata da un vicino di casa,  ha rinvenuto  sotto la Smart del nostro consigliere,  parcheggiata in via Governolo, due pistole modificate riposte sotto l’auto  da due giovani. Gli inquirenti stanno visionando le telecamere della zona. Non vorremmo che la vicenda fosse legata alla denuncia fatta proprio dal nostro consigliere Dino Marino sulla gestione della struttura Arena a cui è stato vietato l’accesso agli europarlamentari Elena Gentile e Cecilie Kynege ed appunto al consigliere comunale del Pd, Dino Marino”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+