San Severo, l’ospedale “Teresa Masselli” punto di riferimento del territorio

San Severo, l’ospedale “Teresa Masselli” punto di riferimento del territorio

San Severo – Il Comitato dei Sindaci dei Comuni del Distretto Sanitario del Nord Tavoliere, presieduto dal Sindaco di San Severo Francesco Miglio, ha incontrato il direttore generale della Asl Foggia Vito Piazzolla, per esporre le criticità, in ambito sanitario, che riguardano il territorio di Capitanata ed in particolare il Presidio Ospedaliero Teresa Masselli Mascia di San Severo.

L’incontro si è tenuto anche su sollecitazione del presidente del Comitato pro Ospedale, il consigliere comunale Arcangela De Vivo. “Nel corso dell’incontro davvero molto cordiale – dichiarano il sindaco Miglio e l’assessore comunale Raffaele Fanelli – il direttore Piazzolla ha rassicurato i sindaci presenti sulla centralità dell’Ospedale Teresa Masselli Mascia, ribadita anche da una recente delibera di Giunta Regionale: il nostro Presidio Ospedaliero ha visto confermare tutti i posti letto quale indispensabile punto di riferimento per il vasto territorio del Nord Tavoliere. Al Direttore Generale è stato dato atto di aver affrontato e risolto problematiche ataviche legate, per esempio, alla sala mortuaria ed alla Medicina Legale, di aver assicurato nuovi servizi come l’ambulatorio pediatrico e lo spazio ludico per i più piccoli, ma naturalmente restano da affrontare altri argomenti definiti prioritari, come il potenziamento dell’organico in vari ambiti, che risulta carente o insufficiente. Quanto al trasferimento della cucina ospedaliera ed al paventato licenziamento del personale, Piazzolla ha ribadito che non ci sarà l’allontanamento di nessun dipendente e che comunque questo programma è ancora tutta da definire ed in via di evoluzione. Sono state poi affrontare altre problematiche relative al territorio ed ai punti sanitari decentrati per le quali sono già in corso progettualità risolutive che saranno trasmesse a tutti gli interessati per un ulteriore approfondimento che avverrà entro breve”.