San Severo, minaccia extracomunitario con un fucile: paura al centro immigrati

San Severo, minaccia extracomunitario con un fucile: paura al centro immigrati

San Severo – E’ Antonio Fania (1966) il sanseverese  che la sera del 12 settembre si era presentato dinanzi al cancello del centro per immigrati Arena e aveva minacciato un cittadino extracomunitario lì residente. L’uomo aveva chiesto chi fosse il proprietario di una bici parcheggiata all’interno della struttura; invitato ad allontanarsi dallo stesso cittadino extracomunitario, poco dopo è tornato con un bastone. Dopo averlo convinto ad uscire nuovamente, il Fania è andato via minacciando di tornare ancora. Poco dopo si è infatti recato presso il centro Arena imbracciando un fucile e puntandolo prima contro alcuni ospiti del centro lì presenti e poi allo stomaco del predetto cittadino extracomunitario, intimandogli di parlare altrimenti avrebbe sparato. Grazie al tempestivo arrivo della Polizia e con l’aiuto del responsabile della struttura, sono riusciti a disarmare subiti il Fania e a recuperare un sacchetto contenente alcuni proiettili.

Gli agenti intervenuti hanno accertato che l’arma risultava clandestina e modificata per aumentarne la potenza; unitamente al relativo munizionamento, tale arma è stata sottoposta a sequestro. L’uomo è stato arrestato  per detenzione e porto abusivo in luogo pubblico di arma da sparo clandestina e alterata, minaccia aggravata e ricettazione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display